[Home]  [che fare 63]  [fine pagina]

 

Sommario del n. 63 del giornale "che fare"

 

La magnifica resistenza degli iracheni,     p. 2

E noi, movimento "no war" in Occidente, cosa stiamo facendo?     p. 3

Ai giovani e ai lavoratori del movimento "no war": per incidere, il movimento "no war" deve darsi una direzione all'altezza dello scontro,     p. 4

Recensione del libro di Tariq Ali, Bush in Babilonia,     p. 5

Bertinotti e la non violenza,     p. 5

Viva l'Intifada palestinese: "Gli infuriati", poesia di Nizar Qabban,     p. 5

Ricostruzione dell'Iraq... o ricostruzione del colonialismo?,     p. 6

Il debito estero, un cappio alla gola dell'Iraq,     p. 7

Dittatura = democrazia,     p. 6

Gli interessi vampireschi dell'imperialismo italiano,     p. 7

Dagli Usa: il nemico per Bush anche in casa,     pp. 8-9

Dagli Usa: lo sciopero dei lavoratori dei supermercati californiani,     p. 10

Melfi: la lotta (vera!) paga,     pp. 11-12-13

Melfi: cronaca di una battaglia esemplare,    pp. 11-12

Marx sulla fabbrica capitalistica,     p. 12

Il governo Berlusconi-Bossi-Fini: un governo che ha mantenuto le promesse,     pp. 13-14

Immigrati ed elezioni amministrative a Roma: le urne possono sostituire la piazza?     p. 15

Il lavoro precario in Italia e in Europa: la condizione dei lavoratori co.co.co,     pp. 16-17

L'Occidente terra d'elezione dell'oppressione femminile: aumenta la violenza contro le donne,     p. 18

L'Occidente terra d'elezione dell'oppressione femminile: Braccia e affetti in affitto, recensione del libro Donne globali    p. 19

Ultima pagina: il testo in arabo e in inglese del volantino diffuso dalla nostra organizzazione nella moschea di Roma ad aprile,     p. 20

 

 

 

[Home]  [che fare 63]  [inizio pagina]